Paganini Rè - Logo

La storia

La Fondatrice aveva lasciato un immobile nel quartiere S. Giovanni non adatto allo scopo, quindi nel 1919 fu acquistato l’immobile al mappale 861 che era un ex convento dei cappuccini, adiacente la chiesa della Madonna delle Grazie a Bellinzona.


Il Convento diventa ricovero

Il vecchio Ricovero fu acquistato a prezzo conveniente, la superficie era di oltre 11.500 m2. Ci fu un adattamento per accogliere le persone inabili ed anziane, la ristrutturazione fu attuata in due tappe ben precise:

1. La prima tappa (luglio 1919 - marzo 1921) ebbe per oggetto la parte meno
antica del fabbricato, furono eseguite unicamente le opere più urgenti a causa
della carenza di disponibilità finanziarie.
Il piano che venne ristrutturato fu quello superiore, le celle dei frati furono
ristrutturate in camerette per i ricoverandi.
Il piano inferiore non venne ristrutturato per paura di frane.

2. La seconda tappa venne eseguita con una maggiore disponibilità di denaro. I
lavori si svolsero con un programma ben preciso, tendente alla creazione di un
istituto d’assistenza ai bisognosi. A partire dal 1921 il numero di ricoverati aumentò di anno in anno, fino ad arrivare, nel 1978 a 115 unità.

Nuovo edificio


Nel 1972 fu costruita la nuova ala che si aggiunse alla parte del Convento, la struttura fu ampliata aggiungendo 3 piani (uno sotterraneo e due esterni). Gli edifici furono collegati con un passaggio coperto.

Quando tutti i lavori furono terminati i tre piani erano composti nel modo seguente:

  • Piano Cantina: rifugi (che saranno utilizzati come depositi), cantine, locali tecnici e spogliatoio dipendenti.
  • Piano Terreno: i locali per la vita quotidiana dei ricoverati, come il refettorio, sala di lavoro e servizi sanitari, due reparti infermeria uomini e donne, una cappella, un consultorio medico, uffici, corridoi e scale.
  • Primo Piano: camere a due letti e camere singole. Ogni camera era arredata. Oltre che da due scale si poteva raggiungere il primo piano con un ampio ascensore.

 

 

Le prime ristrutturazioni


Dal 1983 al 1989 ci fu un altro importante ampliamento della casa nella sua parte a sud con un’aggiunta di 5 camere al piano terra e al primo piano.
Nel 1995-6 l’edificio costruito nel 1972 fu quasi totalmente ammodernato per soddisfare le esigenze dei residenti sempre meno autosufficienti, si sono ampliate per più di un m2 le camere e in ognuna ora vi é un servizio. Venne costruita anche la sala conferenze.

 

Il 31.12.1996 ci fu un rovinoso incendio che coinvolse in parte l’ex convento della Casa di Riposo e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie distrutta. La chiesa attualmente è stata ricostruita. L’ex convento rimase danneggiato soprattutto nella parte vicino alla chiesa. Nello stesso anno si ricostruì la parte danneggiata. Durante i lavori di ristrutturazione i residenti vennero trasferiti nei due saloni al pianterreno dell’ala nuova oltre che in altre case anziani ed ospedali.


Fortunatamente quest’incendio non provocò vittime ma “solo” danni materiali molto ingenti.


Nel corso del mese di aprile 1997 una tromba d’aria danneggiò il tetto in fase di rifacimento ed una parte dello stesso dovette essere nuovamente rivestita.

 

Nel 2000 al reparto PT venne costruita la sala da pranzo di reparto, dove prima sorgeva un giardino. Sempre in quest’anno in tutti i reparti vennero eliminate le camere a quattro e a tre letti, fatta eccezione del reparto 1 A (ex convento) dove tuttora c’è ancora una camera a tre letti.

La struttura fino al 2016

 

ALA MAZZOLA
Il primo piano (reparto 1B) ospita 45 persone, suddivise in camere singole e doppie, ognuna con il bagno privato. Nel reparto si trovano anche i locali farmacia, bagno medico
(locale con vasca da bagno medicalizzata), refettorio e cucinetta.
Al piano terra c’é un reparto di cure (PT) che ospita 18 persone anch’esse in camere singole e doppie, con bagno privato per ogni stanza. Nel reparto ci sono anche i
locali infermeria, cucinetta, sala da pranzo, bagno medico.
Al piano terra si trovano anche i locali comuni come: cappella, uffici amministrativi, refettorio e sale conferenze.

 

EX COVENTO
Il primo piano (reparto 1A) ospita 30 persone divise in camere singole, doppie e una camera a 3 letti. Tutte le camere hanno il bagno privato, fatta eccezione di 3 stanze che hanno il bagno in comune. Nel reparto si trovano anche i locali: infermeria, refettorio con cucinetta, due bagni medici, farmacia.
Al piano terra si trovano le sale comuni come: cucina centrale, bar, animazione, lavanderia, riabilitazione e la camera mortuaria.

 

Per raggiungere i piani superiori in entrambi gli stabili, si possono utilizzare le scale principali interne o di servizio e due ampi ascensori che possono trasportare letti e persone. Ogni locale ha un’identificazione scritta sulla porta, mentre le camere dei residenti sono identificabili con il numero e il nome dei residenti.



Pagina in aggiornamento.

Via Convento 7
6500 Bellinzona

Tel. 091 821 81 00
info@paganinire.ch